estetico-quotidiano

L’estetico quotidiano di Seletti

Scritto il: Scritto da:

2

Purtroppo le immagini non rendono merito ad un prodotto che, per essere apprezzato, va visto dal vero ed usato. Estetico quotidiano è la collezione Seletti di bicchieri, piatti e recipienti per la casa che imita in tutto e per tutto i diffusissimi recipienti in plastica e carta… tranne che per i materiali. Siamo talmente abituati a riconoscere l’oggetto qua sopra come la solita bottiglia di acqua minerale, che lo stupore è tanto quando ci rendiamo conto che è costruita in vetro o ceramica, e non in plastica.
Estetico quotidiano cristallizza i prodotti usa e getta ottimizzati per la produzione industriale, facendoci riflettere sul reale valore che attribuiamo a ciò che ci sta intorno.

skins1

Behance inspiration: Skins footwear

Scritto il: Scritto da:

0

Le calzature Skins nascono da un’idea innovativa, quella di separare la scarpa in due parti intercambiabili: “bone”, una forma flessibile che avvolge il piede e “skin”, la superficie esterna della scarpa che, senza l’irrigidimento del componente interno, può essere facilmente appiattita. Le due parti sono vendute separatamente perché un bone della stessa taglia, può essere utilizzato per tutti i modelli di skin.
Mi incuriosisce la funzionalità nel lungo periodo di questo prodotto: non so se la “doppia pelle” presenta più vantaggi che svantaggi, ma non si può negare che si tratta di un prodotto concettualmente e tecnologicamente avanzato.
Studio Dror ha partecipato alla progettazione di Skins footwear su diversi livelli, dalla creazione dell’immagine coordinata e del packaging (molto bello), allo styling di bone.

ELMANCO è guest curator di Behance Network, l’articolo fa parte di una serie che promuove la collaborazione.
Continua…

signalnoise2

Signal noise

Scritto il: Scritto da:

2

signalnoise1.jpg

Le scintillanti illustrazioni di James White, in arte Signal Noise, sono già ben note sul web ma meritano di essere pubblicate anche su ELMANCO. Forse si può obiettare che lo stile è un po’ manierista, e sembra nato proprio per raccogliere ampi consensi ma, se così è, bisogna ammettere che ci riesce molto bene.
Non perderti il blog, la gallery e Flickr set di Signal noise.
Continua…

sugarkane

Occhiali Sugarkane

Scritto il: Scritto da:

10

Possibile che nessuno ci avesse già pensato prima? Sembra di no, eppure l’idea di creare un paio di occhiali asimmetrici è forte, e pronostico un buon successo per Sugar Kane, gli originali occhiali progettati dal designer italiano Leandro Manuel Emede.
Gli occhiali sono realizzati a mano, e disponibili con lenti fotocromatiche (costruirli con lenti da vista mi sembra ancora più difficile). Imperdibili per chi cerca un accessorio fashion dal gusto vagamente anni ’80.
(Via: Wait fashion blog)
Continua…

depuratoresolare1

Depuratore d’acqua solare

Scritto il: Scritto da:

3

Girovagando sullo sterminato Dexigner (quel sito mi fa sempre pensare quanto sia difficile gestire in maniera efficace una tale mole di informazioni), mi sono imbattuto nel progetto vincitore del Metropolis Next Generation Design Prize, indetto dalla rivista americana Metropoli Magazine.
Il progetto in questione, realizzato dall’architetto americano Eric Olsen, può essere di vitale importanza per le aree del terzo mondo, o per i territori che hanno subito una catastrofe naturale: si tratta di una sorta di grande borraccia in grado di trasportare l’acqua, e di depurarla utilizzando i raggi solari.
Non comprendo esattamente la tecnologia ed i materiali utilizzati, ma concettualmente è una bella idea, inoltre il progetto finale ha delle forme piuttosto eleganti. Il flessibile involucro contiene fino a venti litri di acqua, è adatto ad essere trasportato sulle spalle e, una volta disteso al sole, impiega circa 5 ore a purificare l’acqua immagazzinata.
Continua…

tendemagnetiche1

Tende magnetiche

Scritto il: Scritto da:

5

È stato sufficiente inserire delle clip magnetiche sulla superficie di una tenda per trasformare un oggetto immutato da millenni in qualcosa di nuovo. Un’idea potente, che aumenta le possibilità di controllo sulla qualità e la quantità di luce all’interno della casa, e stimola la creatività. Senz’altro ci sono degli svantaggi: dispiegare le tende richiede più tempo, e c’è un maggiore accumulo di polvere, ma insomma … questa è quasi arte, no?
Il progetto è opera di Florian Kräutli, un giovane designer svizzero per cui pronostico un brillante futuro. Florian possiede un portfolio già ricco ed interessante, e dimostra un approccio intelligente verso ogni progetto, anche quello delle interfacce. Il suo sito, ad esempio, è esattamente come dovrebbe essere quello di un giovane progettista in cerca della maggiore visibilità possibile, e questa galleria fotografica in Flash è migliore di quanto abbia visto in siti realizzati con ben altri budget.
(Via: Yatzer)
Continua…

joelle1

Poltrona Joelle

Scritto il: Scritto da:

1

Riccardo Giovanetti mi presentato il suo nuovo progetto per Flou, esposto all’ultimo Salone del Mobile di Milano. Joelle è una seduta multiuso formata da seduta, cuscino e poggia piedi; chiudendo la cerniera verticale, i tre elementi possono essere contenuti nell’imbottito che diventa così un piano di appoggio rigido. Il progetto mi piace perché rende elegante il naturale gesto dell’apertura.
Continua…

gta4

GTA non sbaglia un colpo

Scritto il: Scritto da:

1

Ormai non posso più dedicare il tempo di una volta ai videogame, ma le passioni dell’infanzia e dell’adolescenza non si dimenticano facilmente perché appartengo a quella fortunata generazione che ha visto l’intrattenimento digitale crescere insieme ad essa, trasformandosi da un mucchietto di pixel bianchi in movimento, a sofisticate forme di espressione che hanno poco da invidiare a tanti prodotti cinematografici.

Qui si potrebbe aprire una lunga discussione, ma preferisco concentrarmi sull’argomento che conosco meglio e che credo sia pertinente alla linea editoriale di ELMANCO: Grand Theft Auto IV, l’ultimo “gioco” sfornato dalla casa di produzione Rockstar.
GTA IV divide il pubblico in due categorie, chi lo conosce come uno di quei videogiochi violenti criticati da giornali e telegiornali, e chi lo conosce per essere una delle più appassionanti esperienze interattive. Ancora non ho avuto modo di provare la quarta puntata della fortunata serie (e probabilmente dovrò ancora aspettare parecchio perché non possiedo una consolle di gioco), ma conosco bene le versioni precedenti, ho seguito lo sviluppo e i primi riscontri del nuovo arrivato su forum puntualissimi come GTA-Series, e ho grande fiducia in tutto quello che crea Rockstar Games, un’azienda che gode di una fedeltà ed una stima tra i consumatori quasi pari a quella della Apple.
Continua…

china-germany

Germany VS China

Scritto il: Scritto da:

7

Sul blog di Laurent Haug ho trovato una serie di 19 illustrazioni che sintetizzano le differenze che intercorrono tra la cultura tedesca e quella cinese. La rappresentazione è eccellente sia dal punto di vista antropologico, che da quello grafico, perché comunicare relazioni così complesse con pochi segni non è per niente facile.
E gli italiani dove stanno? Nel complesso direi che abbiamo più punti in comune con i tedeschi che non con i cinesi, ma ci sono diverse eccezioni, come il mettersi in fila e la puntalità…

plust11

Plust collection

Scritto il: Scritto da:

0

Plust collection ha incaricato alcuni designer italiani emergenti di creare una serie di oggetti per la casa (soprattutto vasi e lampade) utilizzando esclusivamente resine plastiche. Il vincolo materico ha dato omogeneità ad oggetti disegnati da un gruppo così vario di progettisti, ma la Plust Collection è accumunata anche da forme morbide ed ironiche ispirate ai gesti quotidiani e alla cultura nazionale.
Non tutti gli oggetti sono ugualmente ben riusciti, ma il giudizio complessivo sul progetto è senz’altro positivo, anche per l’originalità e la forte identità che lo caratterizza. La moderna anfora qua a fianco è Humprey, disegnata da Joe Velluto; nel seguito dell’articolo trovi altri prodotti della collezione.
Continua…