matthewhilton1

Matthew Hilton

Scritto il: Scritto da:

0

Matthew Hilton è un designer inglese di grande esperienza, che dopo aver lavorato con importanti aziende di arredo e design (tra le altre Driade, Heals e Habitat) ha scelto, quattro anni fa, di mettersi in proprio e creare il proprio marchio. Questa scelta gli ha permesso di sviluppare con maggiore libertà il suo stile, e di avere un migliore controllo degli aspetti inerenti alla produzione e alla promozione degli arredi. Continua…

radiocubobrionvega1

La mitica Radiocubo Brionvega

Scritto il: Scritto da:

0

Questo articolo rende omaggio a uno degli oggetti di culto del design italiano, la Radiocubo di Brionvega, a cui sono legato anche affettivamente perché è un tratto d’unione tra la mia infanzia e quello di cui mi occupo oggi grazie a Elmanco. La mia famiglia possiede ancora oggi un modello di colore bianco come quella che vedi qui sotto, e ricordo bene quando a 5-6 anni  la usavo nei miei giochi facendo scattare la chiusura magnetica e pigiando i tre pulsanti in successione fino a quando quello difettoso saltava via come il missile di un robot… Continua…

spinlondon1

Spin London

Scritto il: Scritto da:

1

Londra e il graphic design, si potrebbe parlare a lungo del legame che esiste tra la capitale inglese e questa disciplina creativa. Nonostante non sia mai stato a Londra (spero di colmare la lacuna presto!) scopro continuamente, attraverso web e riviste, straordinari studi grafici situati in quella città. La mia impressione è che Londra in questo momento sia la metropoli più fertile e vivace per produrre graphic design di qualità, ma forse sono io ad avere una speciale predilezione per lo stile inglese.
Lo studio di cui parlo oggi è Spin, fondato da Tony Brook agli inizi degli anni novanta e vincitore di numerosi premi internazionali. Continua…

cappellini1

Giulio Cappellini al MAXXINWEB

Scritto il: Scritto da:

0

Proseguono gli appuntamenti del MAXXINWEB, una serie di incontri con i protagonisti della creatività italiana, organizzati da Telecom Italia all’interno del magnifico museo MAXXI di Roma.
Giovedì 10 novembre 2011 sarà il turno di Giulio Cappellini, il direttore creativo alla guida dell’omonima azienda, senz’altro nota ai lettori di Elmanco come uno dei marchi più rappresentativi e influenti del design italiano nel mondo. Facendo una ricerca su Google puoi renderti facilmente conto di quante meraviglie del design contemporaneo siano stati create dall’azienda nel corso degli anni. Continua…

fuseproject1

Fuse Project di Yves Behar

Scritto il: Scritto da:

0

Yves Behar è uno dei miei designer di riferimento. Qualche anno fa il mio sogno sarebbe stato certamente creare uno studio di design come il suo ma poi ho capito di non possedere un talento del genere, tuttavia la linea editoriale di Elmanco contiene elementi in comune con l’approccio progettuale di Fuse Project. Quest’ultimo è il nome dello studio fondato da Yves Behar a San Francisco alla fine degli anni novanta, pochi anni dopo il suo arrivo negli Stati Uniti. Continua…

thelovieawards2

The Lovie Awards 2011

Scritto il: Scritto da:

0

Sono stati da poco annunciati i vincitori della prima edizione dei Lovie Awards, un nuovo premio che celebra l’intera gamma di contenuti creata per internet in ambito europeo.
L’evento è stato lanciato dalla IADAS, International Academy of Digital Arts and Sciences, l’organizzazione internazionale già promotrice dei Webby Awards. Si tratta quindi di un premio di livello assoluto, che ha visionato un’enorme quantità di materiale diviso in 4 sezioni principali, Siti Web, Applicazioni Mobile, Internet Video e Pubblicità Online, e in ulteriori 65 categorie minori. Ho seguito la competizione molto da vicino, perché ho fatto parte della folta e prestigiosa giuria dei Lovie Awards. Continua…

225litri1

255 Litres – Mobili al sapore di vino

Scritto il: Scritto da:

0

225 Litres è il nome di una collezione di arredi costruiti con le vecchie barriques, le botti in legno usate per stagionare il vino. L’idea è venuta al francese Christophe Lorenzoni, specialista nell’uso di materiali alternativi e già autore di fantasiosi arredi in cartone. Io non mi intendo di vini, e prima d’ora non sapevo nemmeno cosa fosse una barrique, ma su Wikipedia c’è una pagina che spiega bene come vengono costruite e utilizzate queste botti. Ovviamente 225 è il numero dei litri di vino contenuti in una barrique. Continua…

fab1

Comprare design con Fab.com

Scritto il: Scritto da:

6

Fab.com è il miglior sito di e-commerce del momento per quanto riguarda il design di qualità; quando dico “del momento” intendo quello più innovativo e più cool, quello sulla bocca di tutti, nonostante in Italia non abbia ancora raggiunto la notorietà che merita. Su Fab.com puoi trovare arredo e oggettistica a prezzi davvero convenienti, con sconti che oscillano tra il 30% e il 70%. Il progetto si può ritenere davvero innovativo per la formula con cui i prodotti sono proposti: forti sconti ma disponibilità limitata a 72 ore, un tempo sufficiente ad invogliarti all’acquisto perlomeno se non si tratta di un investimento troppo alto. Continua…

may28th1

Gli orologi May28th

Scritto il: Scritto da:

1

Gli Swatch sono tornati? In realtà non se ne sono mai andati, però è innegabile che in quasi trenta anni di gloriosa carriera abbiano perso parte della loro popolarità. D’altronde non è facile inventarsi qualcosa di nuovo tutte le stagioni e nel frattempo tanti altri marchi hanno seguito la strada aperta di Swatch, diventata perciò meno anticonformista.
Ultimamente, tuttavia, sono rimasto folgorato dagli orologi May28th che, pur essendo debitori dello stile casual inaugurato dai famosi svizzeri, lo hanno rinnovato con una grande freschezza di grafiche e contenuti. Continua…

nounproject1

Pittogrammi e icone gratuite

Scritto il: Scritto da:

1

The Noun Project è un enorme archivio di icone e pittogrammi scaricabili gratuitamente nel formato vettoriale .SVG. L’idea non certo nuova (cercando su Google puoi trovare molti altri siti e blog che condividono risorse simili) ma la forza di The Noun Project è la sua completezza e chiarezza. Il sito è semplice da navigare poiché non contiene nessun tipo di distrazione o pubblicità: solo una grande form di ricerca intuitivo sovrasta l’elenco di icone, disciplinatamente divise in categorie.
Anche giungere alla finestra di download è un’operazione veloce, che non richiede nessuna registrazione. Continua…