Bat1

BAT – Bilbao Architecture Team

Scritto il: Scritto da:

0

Bilbao è una città che negli anni passati ha affrontato un processo di rinnovamento radicale come pochi altri in Europa, e l’ha fatto mettendo al centro l’architettura contemporanea, grazie a una serie di progetti che hanno arricchito l’immagine e la funzionalità della capitale dei Paesi Baschi.
Da questa città proviene lo studio di architettura BAT, con cui ho avuto il piacere di collaborare nei mesi scorsi al concorso per il nuovo municipio di Cavezzo (MO). Lo studio è attivo da una decina di anni, nei quali ha svolto un percorso di ricerca che lo ha portato a vincere numerosi concorsi di architettura e ad assumere un profilo internazionale.

C:UsersAlvaroAppDataLocalAutodeskAutoCAD 2009R17.2espTe

Nell’aprile 2014 lo studio ha conquistato il 3° posto agli Smart City Award con il progetto del padiglione dell’arte della città estone di Parnu. L’edificio ha la forma di un megafono che avvolge il ponte d’ingresso a Parnu, e mira a diventare un’icona rappresentativa della città.
L’ampia cavità si appoggia sulla sponda dove si trova un parco, ed invita a raggiungere lo spazio polifunzionale superiore, mentre dell’altro lato la forma ad arco accoglie chi arriva in città.

Bat11
L’interno riceve luce naturale attraverso la trasparenza della facciata, e i fianchi collegano la piazza permettendo di percepire il flusso lineare del ponte.

Bat5

Il concorso di Cavezzo ha per oggetto la riqualificazione delle ex scuole elementari, un edificio in mattoni d’inizio ‘900 che dovrà ospiterà il nuovo municipio, in sostituzione di quello gravemente danneggiato dal recente terremoto.
La richiesta dell’amministrazione era quella di riorganizzare gli spazi interni, e ripensare l’accessibilità in modo tale che l’ingresso principale del municipio avvenga dalla piazza su cui si affaccia il fabbricato.
Un’altra richiesta era creare nel cortile interno uno spazio da adibirsi a esposizioni, conferenze e incontri pubblici, cioè uno spazio che funga anche da “nodo connettivo” tra il municipio e la piazza.

Bat3

Per soddisfare queste esigenze si è proposto un progetto da potersi realizzarsi in due fasi indipendenti. La prima fase prevede un volume rettangolare che contiene la scala di sicurezza, l’ascensore e la reception; nella seconda fase, la facciata del nuovo volume prosegue e genera un patio interno che funge da hall, nodo connettivo e all’occorrenza da spazio polifunzionale aperto al pubblico. Inoltre, chiudendo questo spazio si riducono al minimo le radiazioni dirette sulle facciate del cortile interno, aumentando l’efficienza energetica del fabbricato.

Bat10

La struttura del nuovo volume è costituita da elegante portico di acciaio, essa è completamente autonoma e non appoggia alla struttura esistente, rendendo il nuovo intervento altamente riconoscibile rispetto all’edificio storico.

Bat9Bat8Bat12

Scritto da:

Stefano Ricci

Sono un architetto che vive e lavora a Cesena. Costruzioni Lego, fumetti e cinema mi hanno spinto verso una professione di creativo e verso ELMANCO, nato nel lontano 2005. Nel corso degli anni il blog ha cambiato pelle molte volte, ed ora è dedicato alla mia passione per l'industrial e il graphic design. Se ELMANCO ti piace, suggeriscilo al tuo compagno di banco.

Nessun commento

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo.

Al momento l'inserimento di commenti non è consentito.