tipiCOPERTINA

Tipi di Laure Kasiers

Scritto il: Scritto da:

0

“Disegno e creo tappetti accoglienti, singolari e di qualità eccezionale. I miei tappeti sono fatti a mano nella mia boutique e possono essere personalizzati per soddisfare i vostri desideri”. Questa è la descrizione che Laure Kasiers, designer belga, ci fornisce nella pagina iniziale del suo sito e devo dire che trovo difficile affermare il contrario. Il suo lavoro segue l’artigianato “moderno” e la ripetizione modulare di una o più forme, come si può vedere nei diversi modelli presenti nel catalogo della sua linea.
Con “Tipi”, però, ha compiuto il primo passo verso una produzione industriale dei suoi prodotti.

Tenendo conto che Tipi è tuttora un oggetto di produzione completamente artigianale, la sua morfologia e il suo concept lo inseriscono senza problemi nel panorama del disegno industriale. Come si vede nelle immagini sottostanti, il progetto punta a stimolare l’immaginazione delle persone e la loro capacità di manipolare le forme proposte (esagono, due triangoli di diverse dimensioni e quadrato) in qualcosa di nuovo ogni volta.

Queste immagini mostrano alcuni esempi che Laure propone per utilizzare al meglio le potenzialità di Tipi e creare combinazioni, ma fidatevi, se vi sembrano tante, se ne possono creare molte altre! Tipi, infatti, è ampliabile all’infinito unendo semplicemente nuove parti attraverso le piccole giunzioni a bottone .


Pur essendo un prodotto di grande valore progettuale, Tipi rimane ancora senza produttore: forse perché è costoso da produrre a livello industriale, oppure perché è destinato prevalentemente all’uso dei bambini o in spazi creativi, o addirittura perché, pur essendo fatto di materiali ipoallergenici e ignifughi, è, come tutti i tappeti, un ottimo “acchiappa-polvere”.
Malgrado alcuni difetti, Laure ha sicuramente aggiunto innovazione nel campo del design dei tappeti, e questo va riconosciuto.

Scritto da:

Daniele Babini

Sono studente presso la Facoltà di Architettura di Ferrara (FAF) e frequento il “Corso di laurea in Disegno Industriale”. Oltre a diventare una rockstar a livello internazionale, il mio sogno è quello di poter contribuire ad allargare gli orizzonti del product design e del video design.

Nessun commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento