brandmemorygame1

Giocare con loghi e brand

Scritto il: Scritto da:

1

Brand memory game è un gioco da tavolo che mette alla prova la tua memoria visiva nel riconoscere i loghi dei più importanti brand. Chissà cosa ne penserebbe Naomi Klein (l’autrice del celebre libro No Logo) di questo gioco, che dimostra quanta la nostra società sia invasa dalle immagini pubblicitarie delle multinazionali…
Brand memory game si rivolge comunque ad un pubblico ristretto, perché credo che solo che lavora nell’ambito del graphic design o della pubblicità possa comprare questa confezione.

Se il gioco ti incuriosisce, puoi acquistarlo per soli 15 euro nel sito di BIS Publishers, una casa editrice olandese che ha in catalogo tante altre belle pubblicazioni che piaceranno a designer, grafici e creativi di ogni genere.
Dal sito non si comprende bene il funzionamento del gioco ma immagino sia molto semplice, ed ho l’impressione che alcuni dei brand coinvolti siano noti sopratutto al pubblico americano. Ovviamente i loghi appaiano camuffati, ma è possibile riconoscere i più famosi, anche privi di scritte, solo dai colori e dalle forme.

Di questo fenomeno ne sanno qualcosa i produttori di sigarette, che continuano a sponsorizzare le gare automobilistiche e motociclistiche nonostante i nuovi regolamenti limitino molto la loro visibilità, come avevo spiegato nell’articolo dedicato all’immagine di Ducati Corse.

Se sei ansioso di testare la tua conoscenza dei più celebri loghi in circolazione puoi provare anche Guess the logo, un gioco online minuzioso e abbastanza impegnativo.
(Via: Dexigner)

Scritto da:

Stefano Ricci

Sono un architetto che vive e lavora a Cesena. Costruzioni Lego, fumetti e cinema mi hanno spinto verso una professione di creativo e verso ELMANCO, nato nel lontano 2005. Nel corso degli anni il blog ha cambiato pelle molte volte, ed ora è dedicato alla mia passione per l'industrial e il graphic design. Se ELMANCO ti piace, suggeriscilo al tuo compagno di banco.

1 commento »

  1. A proposito di loghi, in questo articolo http://stocklogos.com/topic/how-famous-companies-got-their-names è spiegata l’origine del nome dei più famosi.

    Commento by Stefano Ricci — 29 novembre 2011 @ 10:22

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento