frost1

Frost* design

Scritto il: Scritto da:

0

Frost è uno studio grafico australiano di cui ho sentito parlare la prima volta durante le giornate dell’Innovazione Responsabile a Forlì. Lo studio è stato fondato da Vince Frost a Londra ed è poi sbarcato nel nuovissimo continente: ora la sede principale si trova a Sidney e da lavoro a 30 persone. Frost design cura la comunicazione dei suoi clienti su ogni tipo di media, mantenendo un livello di qualità davvero alto.

Osservando lo stile dello studio si riconosce la cultura anglosassone d’origine, e trapela una predilezione per i lavori più commerciali che un blog con un logo come quello di Elmanco non può che apprezzare. Nella pagina di presentazione dello studio, Frost scrive così: “We undestand design. We understand business. But most importantly we understand the business of good design.”

Parole che condivido in pieno. Sono, infatti, convinto che il buon design possa emozionare e stupire rispettando le regole del business, e senza dover scomodare la parola “Arte” per ambiti che non gli appartengono.

In queste pagine ho scelto diversi lavori di Frost, ma nel sito c’è tanto altro materiale. Come ho detto in precedenza lo studio si occupa di ogni possibile applicazione del brand ed ha realizzato persino alcuni allestimenti di interni, come il padiglione che rappresentava l’Australian Institute of Architects alla Biennale di Venezia del 2008.

Tutti gli studenti che aspirano a realizzare buon design dovrebbero desiderare di lavorare in uno studio come questo! Se stai pensando di emigrare in Australia facci un pensierino…

Scritto da:

Stefano Ricci

Sono un architetto che vive e lavora a Cesena. Costruzioni Lego, fumetti e cinema mi hanno spinto verso una professione di creativo e verso ELMANCO, nato nel lontano 2005. Nel corso degli anni il blog ha cambiato pelle molte volte, ed ora è dedicato alla mia passione per l'industrial e il graphic design. Se ELMANCO ti piace, suggeriscilo al tuo compagno di banco.

Nessun commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento