alu1.jpg

ALU e Marc Sadler

Scritto il: Scritto da:

2

Pochi giorni fa mi ha scritto ALU, un’azienda italiana che lavora nel campo del retail, fornendo arredo a negozi che vanno dal piccolo rivenditore locale fino a nomi come Nokia, Chanel, Ray Ban, Helly Hansen, etc, etc…
Non li conoscevo, e hanno voluto presentarmi i loro nuovi sistemi di arredo, esposti anche all’ultimo Euroshop in Germania. Molti dei progetti mostrati mi sembrano interessanti e ne allego le immagini nel seguito dell’articolo; di certo c’è uno sforzo di ricerca importante per un settore dove il design, essendo a stretto contatto con la moda, rischia di apparire “vecchio” dopo pochissimi anni. Quello che più mi ha colpito è però Ombelico, il sistema progettato da Alu insieme al designer Marc Sadler, perché questo prodotto può davvero definirsi modulare, ecologico, semplice e innovativo. Il materiale usato è il PP-WPC, una miscela di legno riciclato e polipropilene, piuttosto insolita per un arredo interno. L’aspetto povero del materiale è impreziosito da un elemento singolare: la “cintura” che serve ad irrigidire i pezzi che compongono il modulo. Quest’ultimo è infatti formato da tanti elementi uguali tra loro uniti ad incastro, così da poter ridurre l’ingombro in fase di trasporto.

alu2.jpg
alu6.jpg
alu3.jpg
alu4.jpg
alu5.jpg

Scritto da:

Stefano Ricci

Sono un architetto che vive e lavora a Cesena. Costruzioni Lego, fumetti e cinema mi hanno spinto verso una professione di creativo e verso ELMANCO, nato nel lontano 2005. Nel corso degli anni il blog ha cambiato pelle molte volte, ed ora è dedicato alla mia passione per l'industrial e il graphic design. Se ELMANCO ti piace, suggeriscilo al tuo compagno di banco.

2 commenti »

  1. [...] + Marc Sadler’s modular retail shelving for ALU is belted together and our guess is that it would look just as good at home, so stay tuned. Via Elmanco. [...]

    Pingback by Design Shrine | MoCo Submissions — 13 marzo 2008 @ 18:20

  2. bella, bella bella… anche se adesso mi prendono tantissimo le librerie di cartone: visto niente?

    Commento by luisella — 25 marzo 2008 @ 23:29

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento