knitta.jpg

Knitta

Scritto il: Scritto da:

4

Il progetto Knitta sta girando sul web già da un bel po’. Knitta è l’ennesimo esempio di street-art: la sua peculiarità risiede nella balzana idea di usare lavori a maglia incompleti per rivestire pali, monumenti, maniglie e tanti altri impensabili oggetti pubblici. Dall’estate 2005, le/i Knittas diffondono lungo l’america i loro morbidi e colorati segnali di lana; puoi vedere le creazioni anche in questi Myspace e Flikr account.

Scritto da:

Stefano Ricci

Sono un architetto che vive e lavora a Cesena. Costruzioni Lego, fumetti e cinema mi hanno spinto verso una professione di creativo e verso ELMANCO, nato nel lontano 2005. Nel corso degli anni il blog ha cambiato pelle molte volte, ed ora è dedicato alla mia passione per l'industrial e il graphic design. Se ELMANCO ti piace, suggeriscilo al tuo compagno di banco.

4 commenti »

  1. [...] Knitta Please surgió en agosto de 2005 como reflejo de la fustración de sus credores ante los jerseys a medio tricotar y otros proyectos nunca acabados. Una tarde “le hicieron una funda” al tirador de una puerta, y hasta ahora… Lo hemos encontrado en el blog El Manco [...]

    Pingback by Move your mind » Knitta Please, arte que abriga — 1 ottobre 2007 @ 13:30

  2. è che il cucito (nel senso è di fare la maglia), strumento usato nell’arte dalle donne, è tornato molto di moda.

    Commento by Margherita — 1 ottobre 2007 @ 14:50

  3. si poi passano i senza tetto e li fottono…..

    Commento by hoto — 2 ottobre 2007 @ 11:34

  4. [...] Visto en ElManco [...]

    Pingback by Tumundoesonline (Clickseguros). Blog sobre gadgets, tecnología, internet 2.0, motor y medio ambiente » Knitta Project, tejedores de ciudades — 3 ottobre 2007 @ 12:13

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento