wii.jpg

Wii Nintendo in stazione

Scritto il: Scritto da:

4

La scorsa settimana ho trovato in stazione a Bologna un allestimento della Nintendo che permetteva ai viaggiatori di trascorrere l’attesa giocando con la consolle Wii.
Qualche settimana prima avevo avuto modo di giocare per la prima volta con la Wii e devo riconoscere che si tratta di un’esperienza innovativa e dalle grandi potenzialità. Come probabilmente saprai già, il controllo del gameplay avviene attraverso degli speciali telecomandi senza fili al cui spostamento corrispondono delle precise azioni dei personaggi nel gioco. Questo significa che per giocare a tennis non si deve cliccare su dei pulsanti, ma mimare il gesto di muovere la racchetta, come se se ne stesse veramente stringendo una in mano. Con la Wii si gioca stando in piedi, e naturalmente si suda molto di più che non usando una “tradizionale” Playstation.
Proprio per l’unicità di queste caratteristiche la Nintendo si rivolge ad un pubblico diverso dal tradizionale, un pubblico più variegato ed adulto, perché questa nuova esperienza può appassionare anche over 50, e giocatori non abituali, oltre che essere utile a chiunque sia consigliata un po’ d’attività fisica. In questo senso la scelta di promuovere la Wii in un luogo di grande affluenza come la stazione mi sembra giusta, soprattutto se lo scopo è raggiungere un pubblico non giovanissimo, che solo dal vero può rendersi conto quanto sia diverso giocare in questa maniera.
Peccato però che quel giorno abbia visto promuovere e giocare con la consolle Nintendo solo ragazzi e ragazze: per stupire fino in fondo sarebbe stato interessante ingaggiare delle promoter 50enni e vedere saltellare degli arzilli 70enni stufi di rincoglionirsi passivamente davanti alla TV.
Aggiornamento dell’ultima ora: adesso la Nintendo ha sfornato anche la Wii Balance Board, che funziona tramite lo spostamento dei piedi.

Scritto da:

Stefano Ricci

Sono un architetto che vive e lavora a Cesena. Costruzioni Lego, fumetti e cinema mi hanno spinto verso una professione di creativo e verso ELMANCO, nato nel lontano 2005. Nel corso degli anni il blog ha cambiato pelle molte volte, ed ora è dedicato alla mia passione per l'industrial e il graphic design. Se ELMANCO ti piace, suggeriscilo al tuo compagno di banco.

4 commenti »

  1. mia madre e mio padre me lo stanno consumando -.-
    nintendo 24:7 :)

    Commento by minimallwario — 23 luglio 2007 @ 20:43

  2. Me lo hanno fatto provare in stazione a Milano. Li ho avvisati di non essere in target e loro mi hanno detto provi lo stesso. Mi sono cimentato in una partita a bowling con un ragazzino che mi ha stracciato ma è stato davvero entusiasmante. Volevo regalarlo alle mie figlie, ma non ho scusanti perchè loro hanno rispettivamente due e cinque anni, quindi sono stato sgamato. Dillo subito che lo vuoi per te papà.

    Commento by Maurizio Goetz — 23 luglio 2007 @ 23:11

  3. Io non ci sono ancora stato ma penso che hanno fatto bene a mettercelo! :D

    Commento by thomas — 24 luglio 2007 @ 11:31

  4. Proprio in questi giorni commentavo su Mizioblog il fatto che la campagna di Wii che si richiama ai primi giochini elettronici anni’80 mi sembrava indirizzata a un target tutt’altro che giovane… questo post e il commento di Maurizio sono illuminanti.

    Commento by Enrico Bianchessi — 24 luglio 2007 @ 14:24

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento