minisac.jpg

Minisac Invicta relaunched

Scritto il: Scritto da:

1

Invicta ha deciso di rilanciare uno dei suoi prodotti-simbolo degli ultimi 20-30 anni: il Minisac, che ovviamente da bambino possedevo anche io.
L’operazione è stata ben congeniata, ed ha coinvolto 16 designer più o meno noti, chiamati a reinterpretare le famose strisce del Minisac con dei nuovi accessori adatti ad un utente urbano in cerca di un oggetto economico, funzionale e non banale.
Presentare tutti sedici i progetti su questa pagina era dura, e per questo articolo ho deciso di sceglierne solamente la metà, ma nel sito Minisac.info (bello da navigare) puoi conoscere tutte le proposte ed avere maggiori informazioni sui punto vendita.
Consiglio di vedere il seguito dell’articolo e visitare il sito, ne vale la pena!

BagGlove di Antonio Cos
bag-glove.jpg
BisBeta di Odoardo Fioravanti
bisbeta.jpg
CrissCross di Tommaso Maggio
criss-cross.jpg
HugBag di Linhabranca
hugbag.jpg
PonchoTaxi di Matteo Ragni
poncho-taxi.jpg
FlagPleid di Giulio Iacchetti
flag-pleid.jpg
SleepStation di Maria W.Nielsen
sleep-station.jpg
T-Case e BubbleBag di Roberto Giacomucci
giacomucci.jpg

Scritto da:

Stefano Ricci

Sono un architetto che vive e lavora a Cesena. Costruzioni Lego, fumetti e cinema mi hanno spinto verso una professione di creativo e verso ELMANCO, nato nel lontano 2005. Nel corso degli anni il blog ha cambiato pelle molte volte, ed ora è dedicato alla mia passione per l'industrial e il graphic design. Se ELMANCO ti piace, suggeriscilo al tuo compagno di banco.

1 commento »

  1. Fantastico favolosi’80… io ne ho ancora uno a casa a righe azzurre.
    Le proposte mi piacciono, soprattutto alcune anche se non hanno azzeccato la semplicita’ dell’originale.

    I miei premi da fruitore Minisac originale a:
    1-SleepStation di Maria W.Nielsen
    1-PonchoTaxi di Matteo Ragni
    2-BubbleBag di Roberto Giacomucci
    3-lagPleid di Giulio Iacchetti

    Commento by IA — 14 giugno 2007 @ 14:34

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento